IL PROGETTO DELL'ANIMA
di Paolo Crimaldi


LIANELLA LIVALDI LAUN

IL PROGETTO DELL’ANIMA: la carta del cielo come mappa della crescita personale.

 

Il libro di Lianella Livaldi Laun è una piacevole ed inconsueta lettura, fatta di curiosità, di storie di personaggi noti o individui di cui mai avremmo saputo nulla se l’autrice non ci avesse raccontato la loro vita, sempre ricca di spunti di riflessione ed evoluzione personale, in cui molti di noi si possono rispecchiare.

Il libro parte da una premessa, che poi permea tutte le quasi 150 pagine di testo, ossia il legame che può esserci tra astrologia e metafisica, dove per metafisica non s’intende quel particolare ramo della filosofia, ma la ricerca tutto ciò che può essere legato ai mondi altri, da quello che normalmente chiamiamo Aldilà, agli universi paralleli della creatività e dello sviluppo del potenziale personale, che forse è la sfida più grande a cui ognuno di noi è sottoposto nell’intero arco della propria esistenza.

L’autrice parte dal tema della medianità, letta soprattutto, ma non solo, in chiave astrologica attraverso il confronto tra biografia e analisi del tema natale dei medium e sensitivi più noti del secolo passato, per approdare al tema dei rapporti tra astrologia e reincarnazione, giungendo poi allo studio in chiave psicologica e astrologica del potenziale creativo e spirituale presente in ogni individuo, approfondendo soprattutto il ruolo di Urano, di Chirone, nonché della Luna nuova prenatale in relazione a ciò che può essere la personale vocazione all’affermazione di se stessi e del proprio daimon, tanto per usare un termine caro a Socrate e Platone, e più recentemente a Hillman .

E’ un libro che si legge con facilità, in quanto chiaro e lineare nella scrittura, ma soprattutto essenziale, scevro da inutili virtuosismi linguistici, tipici di chi ha poco da dire. Inoltre questo nuovo testo di Lianella è particolarmente interessante nella lettura perché apre a tematiche che spesso non sono mai state affrontate dagli astrologi, soprattutto italiani, ed è meritevole di apprezzamenti perché è sostanzialmente pratico, fa capire come s’interpreta un tema natale, quali sono le coordinate atte ad individuare il potenziale creativo e spirituale presente in una carta natale, l’eventualità sensitività, e tutto ciò che è un po’ fuori dall’ordinario ma che pervade sempre più la nostra vita fatta spesso d’inutili quanto inibenti razionalismi.

E’ una lettura che consiglio vivamente e che può essere fatta senza alcuna fatica, pur mantenendo al suo interno una grande complessità teorica e nozioni molto raffinate e soprattutto sperimentate in prima persona dall’autrice stessa.

 

Paolo Crimaldi


Clicca per ingrandire