Portale del Novilunio solstiziale 2014
Chiaraceleste


L'ASTRONOMO-LOGIA DEL PORTALE DEL NOVILUNIO SOLSTIZIALE.

Tra poche ore nei nostri Cieli si compirà il Novilunio Solstiziale del 22 dicembre 2014 alle 2:36 (ora italiana) e tutti noi saremo parte di questo evento cosmico:

Venere (amore divino) è congiunta a Plutone (profondità) che farà riemergere nuovi semi di Amore Divino nella Terra del Capricorno. Questa nuova inseminazione viene curata da Chirone e riformata dalle nuove leggi di Urano.

La Luna Nera (l'altra faccia del femminile) sta per entrare nella casa della collettività, dell'universalità, per attivare con la sua prorompente presenza la giustizia e la parità.

Sole e Luna entrano insieme nell’elemento Terra, dove la Luna si struttura e si consolida dai picchi emozionali, diventando sempre più stabile.

Il ruolo più importante di questo Portale sarà quello di URANO, che "sbloccherà" tutto ciò che sembrava non cambiare, essere sempre uguale e che per questo faceva perdere la fiducia in se stessi e nel lavoro interiore che si stava facendo.

SATURNO riveste ora il ruolo del Saggio che ci stimolerà ad attivare la nostra scintilla interiore: il Maestro Cosmico che attiva per risonanza il NOSTRO Maestro Interiore, spingendoci a smettere di recitare ruoli che non ci appartengono e a manifestare finalmente Chi Siamo.

VENERE congiunta a PLUTONE creerà le condizioni per cui l'Amore Divino che sonnecchia nel nostro profondo riemerga, guarendo il bisogno di "sopravvivenza" e l'idea di dover sempre combattere per ottenere ciò che vogliamo (Capricorno), due elementi che ancora sono presenti in noi e che ci tengono ostinatamente nella lotta e nella competizione.

L'ingresso nel segno del Capricorno di SOLE e LUNA, vede Acqua e Fuoco diventare i trasmutatori dei vecchi codici di sopravvivenza, di tenacia nella sofferenza; CHIRONE assiste questo processo, aiutandoci a guarire quelle ferite che ancora portiamo dentro a causa della programmazione di sopravvivenza, lotta, divisione e URANO semina sul pianeta i semi per un nuovo ed immediato paradigma di Unità e di Compassione.

La LUNA NERA esprime pienamente il suo ruolo e ci spinge ad andare oltre gli orizzonti conosciuti, oltre gli orizzonti della nostra dimensione della materia, portando al riscatto dal "peccato originale" attraverso la comprensione che non esiste, che l'unico "peccato originale" e' aver dimenticato che siamo Divini.

E’ proprio un bel momento di riscatto per Tutti e di avvicinamento sempre maggiore al nostro Sé Divino.

Allora Buona Rinascita a ogni essere che cammina su questo pianeta e che in questo Natale ogni nuovo seme possa germogliare con Gioia nei vostri propositi!


Clicca per ingrandire