Il Portale del 17 marzo 2015 – Guarigione del Maschile
Chiaraceleste


Nel cielo del 17 marzo 2015, Chirone si troverà congiunto all’asse Lilith/Priapo per guarire le vecchie ferite dell'umanità dovute alla vecchia concezione della coppia che ancora subisce le vibrazioni di gelosia, giudizio, possesso e controllo.

Sarà, innanzi tutto, la RABBIA DEL MASCHILE E LA RABBIA VERSO IL MASCHILE, rappresentato da Priapo, a dover essere rilasciata e Chirone guarirà millenni di conflitti interiori ed esteriori, riportando nell’umanità il Maschile Sacro, il principio liberatorio che indica il futuro.

In 3a Dimensione, cioè nella condizione in cui le basse frequenze ci fanno vivere nella paura, nella rabbia e nella sofferenza, l’opposizione Lilith/Priapo simboleggia la ripetuta volontà dell'ego di tenere separato il Maschile e il Femminile. Ma il 17 marzo verrà a essere guarita, affinché la Coppia Sacra sia libera di manifestare l’Amore Puro, assoluto e senza condizioni, dando inizio alla nostra personale evoluzione.

Se c'è Lilith, c'è Priapo. Essi non sono scindibili. Non sono "divisibili". Lilith porta con sé SEMPRE anche la presenza di Priapo. Questi due aspetti della stessa Energia Cosmica permettono la "fecondazione evolutiva" per chi la saprà accogliere.

La presenza di Priapo, il Divino Maschile completa Lilith (Divino Femminile), entrambi "ribelli" secondo la tradizione di 3° Dimensione perché puri, destabilizzanti e profondi.

Mercurio, che in questo caso e' il messaggio antico che torna, porta il ritorno dell'Amore Cosmico (Nettuno), all'interno della Coppia (finalmente) Cosmica, il tutto sostenuto dalla solidità di Giove e dalla saggezza di Saturno.

Venere è isolata, non appare, perché Nettuno contiene in sé OGNI ASPETTO dell'Amore: fisico (sublimato) e divino (finalmente espresso e vissuto).

In questa giornata, rilasciamo rabbia, vendetta, rancori vecchi e nuovi, meditiamo dunque sul Maschile che è in ogni uomo e in ogni donna affinché non faccia più la guerra al Femminile e cooperi, riappacificato, per unirsi al regno del Cuore.


Clicca per ingrandire